Giovanni Falcone, 17 anni dopo.

giovanni_falconeIl 23 maggio del 1992 la mia generazione scoprì di non vivere in una città come le altre. L’esplosione di Capaci, l’uccisione del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie e della sua scorta cambiò per sempre molte cose.
Non era naturalmente il primo attentato e purtroppo non sarebbe stato l’ultimo. Ma in quel giorno di primavera la mafia diede inizio al più violento attacco alla legalità che si ricordi. La strategia dei corleonesi di aggredire lo stato, con la compiacenza di alcune parti deviate di esso, era destinata al fallimento. I grandi boss furono tutti arrestati negli anni successivi. Purtroppo, però, la battaglia di Falcone e del suo amico Paolo Borsellino non può dirsi vinta
La violenza mafiosa li fermò alla vigilia di indagini dal peso schiacciante che avrebbero coinvolto probabilmente intoccabili della classe politica e industriale italiana. Il ricordo doloroso di oggi non sia usato per dimenticare che i giudici non erano amati da tutta l’opinione pubblica prima della loro uccisione.
In particolare, mi preme ricordare l’ostilità a Falcone di un giovane rampante destinato ad una luminosa carriera. Salvatore Cuffaro, oggi senatore dell’UDC e componente della commissione di vigilanza Rai attaccò in questo modo il giudice Falcone in una trasmissione di Santoro e Costanzo. Ognuno sceglie il suo modo di fare carriera politica. Qui sotto c’è il filmato, decidete voi.

Ciao Giovanni, le tue idee devono continuare a camminare con le nostre gambe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: