Il falso testamento biologico.

Oggi il senato italiano ha approvato il ddl Calabrò con una importante modifica dovuta ad un emendamento dell’Udc. La dichiarazione anticipata di trattamento (Dat), unico margine di libertà di scelta per le cure e contro l’accanimento terapeutico potrà essere ignorata dai medici perché è stata fatta scomparire la clausola che la rendeva vincolante. In pratica, all’individuo non rimane che una marginale possibilità di affidarsi alla libertà del medico. L’emendamento del PD che prevedeva la possibilità di rinunciare all’idratazione forzata era stato bocciato già ieri.
La Dat, inoltre, avrà una validità di soli 3 anni e dovrà essere quindi costantemente rinnovata. Lo sconforto è grande, si tratta di un’occasione mancata. Si può aspettare con un briciolo di speranza il voto della Camera ma l’approvazione del testo, visto anche l’appoggio esterno del partito di Casini, sembra scontata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: