Libertà di scelta e difesa della dignità.

Cristu lu me padruni mi trapazza 
mi tratta comu un cani pi’ la via 
si pigghia tuttu culla so’ manazza 
mancu la vita mia rice che è mia.
Domenico Modugno, La Malarazza.

Il dibattito sul DDL Calabrò, quello sul fine vita per intenderci, è stato rinviato per qualche settimana nell’attesa di trovare la concordia tra gli schieramenti. L’emergere di divisioni anche nel centrodestra ha probabilmente evitato che si giungesse a decisioni affrettate, approvate a colpi di maggioranza, su un argomento così importante. 
Secondo me lo stato dovrebbe fermarsi prima di entrare con questa violenza nella vita e nella sofferenza dei cittadini. Dovrebbe lasciare che essi decidano per sé e rispettarne le decisioni. L’allungamento medio della speranza di vita trasforma ciascuno di noi, nostro malgrado, nei futuri protagonisti di una esistenza che potrà essere prolungata ben oltre la nostra capacità di provvedere a noi stessi. Una legge sul testamento biologico è necessaria ma non per mettere dei limiti alla libertà di scelta, piuttosto per restituire ai cittadini la libertà di scegliere e di difendere la propria dignità. 

Per saperne di più:
Il disegno di legge Calabrò.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: